La nostra visione Agricola:

Il Biologico e la Biodinamica

 

Abbinando un’attenta cura del vigneto alla scelta della produzione biologica (introdotta nel 2017 e ufficialmente certificata dall’annata 2020), evitiamo l’uso di sostanze chimiche, utilizzando invece rame e zolfo.

Tutto questo aiuta a mantenere intatto l’ecosistema circostante composto da querce secolari e macchia mediterranea, abitata da moltissime specie di animali e insetti, preziosi alleati della biodiversità.

Concluso il percorso di conversione al biologico, abbiamo deciso di lavorare sulla fertilità dei suoli e la migliore resistenza delle piante, iniziando a introdurre strumenti e tecniche dell’agricoltura biodinamica.

Il nostro obiettivo è quello di rafforzare l’equilibrio delle piante e del vigneto nel suo insieme per restuire nel vino le caratteristiche dei vigneti (il terroir) e per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici che stanno portando a un aumento delle temperature medie, con una sofferenza di stress idrico delle vigne se non condotte attraverso un attento percorso agronomico.

Per aiutare la naturale fertilità dei suoli e riattivare la sostanza organica presente nel terreno, utilizziamo nel corso dell’anno i preparati biodinamici 500 e 501, oltre a tisane e decotti all’occorrenza.

Nel nostro podere abbiamo inoltre introdotto l’allevamento delle api, grazie a un apicoltore locale che dispone le sue arnie durante l’anno, con tutti i benefici che portano sia alla biodiversità che al miglioramento dell’impollinazione delle vigne e delle diverse piante da frutto presenti.

I Nostri Vigneti

 

Podere Casina oggi dispone di 12 ettari dedicati a vigneto su un totale di 45 di proprietà dell’azienda: 9,5 di vitigno sangiovese, 1,5 di vitigno syrah e 1 di vermentino.

La conduzione agronomica dei nostri vigneti è improntata alla naturalità, sostenibilità e conservazione, sia dei suoli che della biodiversità.

Da diversi anni, per evitare l’utilizzo di diserbanti o di altri prodotti chimici abbiamo deciso di eseguire lavorazioni manuali tra una pianta e l’altra. Coltiviamo il terreno alternando l’inerbimento naturale, che ne aumenta la fertilità e ne riduce l’erosione, con lavorazioni superficiali che migliorano la struttura e mantengono l’acqua all’interno del suolo.

 Durante il periodo estivo diamo molta importanza alla disposizione delle foglie di sangiovese: togliamo quelle toccate dal sole mattutino per velocizzare l’evaporazione dell’umidità sui grandi grappoli prevenendo l’attacco di muffe grigie, lasciando la cima intatta come ombreggiante, per evitare dannose scottature.

 La vendemmia, che dura da circa metà settembre a metà ottobre, viene decisa in base a controlli del grado zuccherino a scadenza settimanale e a valutazioni di tipo organolettico.

I Nostri Vigneti

 

Podere Casina oggi dispone di 12 ettari dedicati a vigneto su un totale di 45 di proprietà dell’azienda: 9,5 di vitigno sangiovese, 1,5 di vitigno syrah e 1 di vermentino.

La conduzione agronomica dei nostri vigneti è improntata alla naturalità, sostenibilità e conservazione, sia dei suoli che della biodiversità.

Da diversi anni, per evitare l’utilizzo di diserbanti o di altri prodotti chimici abbiamo deciso di eseguire lavorazioni manuali tra una pianta e l’altra. Coltiviamo il terreno alternando l’inerbimento naturale, che ne aumenta la fertilità e ne riduce l’erosione, con lavorazioni superficiali che migliorano la struttura e mantengono l’acqua all’interno del suolo.

 Durante il periodo estivo diamo molta importanza alla disposizione delle foglie di sangiovese: togliamo quelle toccate dal sole mattutino per velocizzare l’evaporazione dell’umidità sui grandi grappoli prevenendo l’attacco di muffe grigie, lasciando la cima intatta come ombreggiante, per evitare dannose scottature.

 La vendemmia, che dura da circa metà settembre a metà ottobre, viene decisa in base a controlli del grado zuccherino a scadenza settimanale e a valutazioni di tipo organolettico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Cantina

La vendemmia conclude il lavoro svolto nel vigneto e apre quello in cantina.
Grazie alla conoscenza dei nostri vigneti e dei singoli appezzamenti scegliamo come vinificare ogni tipo di uva per esaltarne al massimo le proprie caratteristiche.
Dopo la diraspatura delle uve, il mosto fluisce all’interno delle vasche di acciaio inossidabile a temperatura controllata: così, grazie ai lieviti naturali, ha inizio la fermentazione alcolica.
La macerazione delle bucce può durare fino a 18 giorni a seconda dell’annata e del tipo di vitigno.
A seconda delle necessità, valutate monitorando le caratteristiche organolettiche del mosto, decidiamo giorno per giorno il processo migliore da seguire e il numero di rimontaggi e dèlastages.
Il vino” fiore” viene fatto riposare in vasche di cemento da 30 ettolitri dove svolgerà naturalmente la fermentazione malolattica.

Il cemento, data la sua porosità, permette una maturazione ottimale del prodotto e mantiene intatta la tipicità dei nostri vini.

 Per il Vermentino, invece, si segue una classica vinificazione in bianco, votata ad esaltare le peculiari caratteristiche aromatiche e gustative.

L’uso dei solfiti è ridotto in tutti i vini al minimo indispensabile alla conservazione ottimale del vino (generalmente meno di 50 mg/litro di anidride solforosa totale).

Una volta imbottigliato, il vino viene lasciato a riposo per alcuni mesi così che possa maturare al massimo e sprigionare le proprie qualità al momento della degustazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I Nostri Vini

 

Abbiamo deciso da subito di concentrarci su poche varietà e tipologie, in grado di esprimere al meglio le peculiarità del territorio maremmano e della nostra tenuta in particolare.

L’obbiettivo enologico è di saper leggere e transportare nei vini le caratteristiche dei singoli vigneti, delle loro esposizioni e dei suoli.

La maggior parte della nostra produzione è dedicata al Morellino di Scansano DOCG, affiancato da due vici a DOC Maremma Toscana – un Rosato da uve Sangiovese e Syrah ed il Don Lucifero, la nostra idea di un Sangiovese fresco e giovane, che matura in cemento alcuni mesi prima dell’imbottigliamento – e da tre vini a IGT Toscana: un Vermentino, un Syrah, unica concessione “internazionale”, e Aione, un Sangiovese affinato quattordici mesi in legno di rovere francesce..

Dall’annata 2021, i vini hanno ufficialmente la certificazione biologica.

Degustazione

 

A Podere Casina siamo molto felici di ospitarvi per una visita.

All’ombra dei nostri olivi o dentro l’accogliente sala degustazione è possibile assaggiare tutti i nostri vini e, se vi piacciono, acquistarli.

E’ possibile inoltre effettuare un giro della proprietà, dai vigneti alla cantina, per conoscere e scoprire le fasi di produzione che stanno dietro i nostri prodotti.

Su prenotazione, possiamo organizzare merende per abbinare il cibo locale ai nostri vini: salumi, formaggi ed altri prodotti tipici del territorio. Vi chiediamo solo di contattarci con un minimo di anticipo! 

Vieni a trovarci

Tel +39 3929140937 / +39 3337872218